Finché Windows è esistito come sistema operativo destinato alle masse, nel corso degli anni ci sono stati alcuni programmi che sono diventati un punto fermo e questi includono Blocco note, Paint e WordPad.

A differenza di altri programmi preinstallati con Windows (incluso Windows 10), questi sono abilitati per impostazione predefinita e non possono essere disinstallati o rimossi.

Sebbene non abbiano mai occupato molto spazio, sono stati comunque bollati come bloatware. Questo in particolare da quando le applicazioni di terze parti hanno iniziato a emergere, più precisamente anche quelle migliori e gratuite.

In quanto tale, Microsoft sembra dirigersi verso un futuro in cui questa “santa Trinità” del bloatware potrebbe diventare rimovibile.

Blocco note, Paint e WordPad diventeranno opzionali

Windows 10 20H1, noto anche come versione 2004, introdurrà numerose nuove funzionalità e miglioramenti del sistema operativo. Tuttavia, uno dei punti salienti di quest’ultima build è la possibilità di disinstallare completamente Notepad, Paint e WordPad.

Molte funzionalità opzionali di Windows 10 sono abilitate per impostazione predefinita e possono essere disabilitate tramite impostazioni applicazione in Windows 10.

Per fare ciò, devi solo aprire la pagina Funzionalità opzionali tramite l’app Impostazioni. Ciò ti consentirà di gestire determinate app o funzionalità aziendali come OpenSSH Server o il provider SNMP WMI.

Con questa modifica, l’elenco verrà presto popolato da ancora più voci.

Non sarai in grado di rimuovere completamente Blocco note, Paint e WordPad

Una volta che l’aggiornamento è attivo e i programmi diventano opzionali, puoi disabilitarli come qualsiasi altro servizio.

Tuttavia, tieni presente che questo non li rimuoverà completamente dal tuo PC, li rimuoverà semplicemente dal menu Start e non sarai in grado di avviarlo tramite la console di esecuzione.

Leggi anche  Explorer.exe non si arresta più in modo anomalo quando si preme Spatial Sound

Questo cambiamento di eventi non dovrebbe sorprendere dal momento che i colloqui sul futuro di questi prodotti sono stati di lunga data. C’è stato anche un punto in cui Microsoft ha preso in considerazione la rimozione totale di Paint dal sistema operativo e la creazione di un’app Store.

In ogni caso, questa notizia non significa che i programmi non saranno più inclusi negli aggiornamenti futuri. L’aggiornamento 20H1 di Windows 10 è quasi terminato e Microsoft dovrebbe lanciarlo per l’uso corrente in aprile o maggio.

Cosa pensi che accadrà ora che Notepad, Paint e WordPad sono opzionali? Condividi i tuoi pensieri nella sezione commenti qui sotto e continueremo il discorso.