Microsoft ha registrato risultati trimestrali migliori del previsto, in parte grazie ai ricavi del supporto esteso di Windows 7. Il sistema operativo ha raggiunto il massimo livello all’inizio di questo mese, dopodiché coloro che lo utilizzano devono pagare Microsoft per continuare a ricevere aggiornamenti di sicurezza.

La società sta fornendo al governo tedesco ESU per PC Windows 7 e prevede di ricevere circa € 800.000 in cambio quest’anno.

La fine del supporto di Windows 7 catalizza la crescita dei ricavi

Alcuni analisti avevano stimato che le entrate di Microsoft avrebbero raggiunto $ 35,68 miliardi nel secondo trimestre. Sarebbe stato un aumento del 9,8% rispetto a un anno fa.

Ma secondo l’ultima dichiarazione trimestrale dei risultati Microsoft, la cifra è salita del 14% a $ 36,91 miliardi.

La forza commerciale ha svolto un ruolo importante nel successo dei prodotti Microsoft nel periodo trattato in questo rapporto, con ricavi delle soluzioni commerciali di Windows e servizi cloud in aumento del 25%. Le vendite OEM di Windows sono aumentate del 18%.

Microsoft ha affermato che le vendite di Windows OEM Pro sono aumentate in vista del eos del 14 gennaio per Windows 7. Nonostante centinaia di milioni di PC in tutto il mondo siano ancora in esecuzione sul sistema operativo, un numero significativo di utenti è passato a Windows 10, contribuendo a incrementare le entrate commerciali di Microsoft .

Le entrate di Windows OEM Pro sono cresciute del 26%, trainate dal continuo slancio in anticipo rispetto alla fine del supporto di Windows 7 e dalla buona domanda di Windows 10, oltre al vantaggio del basso comparabile dell’anno precedente.

Microsoft può aspettarsi che la domanda di Windows 10 continui a crescere man mano che sempre più aziende e agenzie governative abbandonano gradualmente Windows 7. Gli aggiornamenti di sicurezza premium per il sistema operativo defunto non saranno disponibili per sempre, quindi gli utenti preoccupati per la sicurezza dei loro sistemi informativi e i dati stanno pianificando sull’aggiornamento prima o poi.

Leggi anche  Gli OEM possono ora bloccare gli aggiornamenti di Windows 10 per evitare problemi con i driver

Le entrate di Azure sono aumentate del 62%

Mentre i tre mesi chiusi a dicembre 2019 sono stati positivi per più prodotti e servizi Microsoft, la crescita delle entrate di Azure del 62% ha fatto il duro lavoro per portare le vendite complessive dell’azienda a livelli più alti.

Nell’ottobre dello scorso anno, quando il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha assegnato a Microsoft il contratto JEDI (Joint Enterprise Defense Infrastructure), ha dato ad Azure una sorta di colpo al braccio. Il prodotto di cloud computing è destinato a iniettare fino a $ 10 miliardi nei libri dell’azienda nel prossimo decennio.